05/05/08

spiedino di tritato fritto

In occasione della manifestazione - Fritto Misto - che si è tenuta la scorsa settimana ad Ascoli Piceno, e di cui ho seguito gli eventi alla radio, mi è venuta voglia di friggere anch'io qualcosa in padella. Il che devo dire accade raramente ma ogni tanto si fa uno strappo alla regola e ci si lascia andare, per fortuna!
E cosi' ho preperato questo delizioso spiedino.
La preparazione è alquanto laboriosa ma il risultato è strepitoso, perchè i profumi delle erbe che lo compongono, si sprigionano durante la frittura e si liberano nell'aria profumando tutta la casa. Questi odori da soli, a mio parere valgono il lavoro fatto.
Io come ho già avuto modo di fare capire, dò molto valore agli odori ed anche i miei ricordi sono spesso associati agli odori.
Primi in assoluto, nella scala dei ricordi, ci sono i profumi dei piatti, cucinati da mio padre e dalla zia Maria, che sono stati due grandi cuochi !
Ma al di là di questo, gli odori che accoglievano me e i miei fratelli al rientro a casa, non li scorderemo mai . Mio fratello, che vive da molti anni negli USA, a San Francisco, credo che nella sua valigia abbia messo
parecchio di questi ricordi. Non per niente dopo pochi mesi che si era stabilito negli USA cominciò a telefonare , chiedendo alcune ricette di piatti, e stranamente (con nostro stupore) cominciò a chiedere anche quelle dei piatti che a lui ,notoriamente, non piacevano. Mio Padre impazziva, e nel tentativo di farglieli gustare, diceva
-almeno assaggiali!- ma lui niente. E poi ecco che giunto lì, proprio il ricordo di quegli attimi intensi di famiglia glieli hanno fatti apprezzare.

E' diventanto un grande architetto, ma anche un bravissimo cuoco!
Mia sorella invece, che come me, inorridiva soltanto alla vista del baccalà, mi ha sorpreso quest'inverno quando mi ha chiesto se sapessi "la ricetta del baccalà con
la passola di Papà". Io le risposi che sì, la ricordavo, ma non l'avevo mai cucinata,

così mi chiese-me lo prepari?- ebbene dopo alcuni giorni, ci ritrovammo sedute insieme a mangiare il baccalà, l'una di fronte all'altra. Con avidità e naturalezza assaggiavamo quel piatto trovandolo buonissimo!

Ma torniamo allo spiedino di tritato fritto.
Per iniziare la preparazione è bene disporre ordinatamente tutti gli ingredienti ciò vi aiuterà a velocizzare l'esecuzione.
Per le polpette occorrono:
  • 300gr di tritato di manzo
  • 1 uovo
  • un pugno di mollica di pane, ammollato nel latte e strizzato
  • 50gr di pecorino grattuggiato
  • un mazzetto di odori tritati (salvia, menta,rosmarino,basilico,prezzemolo,coriandolo,timo)
  • un pò di zenzero fresco grattuggiato, un pizzico di curry, sale, pepe e peperoncino
In una terrina lavorate con le mani la carne macinata, incorporandovi l'uovo il pane ammollato il formaggio, gli odori sale e pepe. Quando gli ingredienti saranno bene amalgamati, preparate delle polpettine poco più grandi di una noce. Mettetele da parte.
Adesso è ora di preparare gli spiedini.
Preparatevi gli spiedini di legno, un pane raffermo tagliato a fettine, una decina di foglie di alloro e una cipolla rossa tagliata a quarti che sfoglierete. Sbattete due uova intere in un piatto con un pizzico di sale e preperate della mollica di pane grattuggiata per impanare.

Adesso vi resta solo da infilzare tutto sugli spiedini cominciando dalla foglia di alloro, una fette di pane una polpetta ed ancora una fetta di pane una foglia di cipolla.
Ripetete quest'operazione tre volte per ogni spiedino. Fatto ciò passate ogni spiedino nell'uovo e poi nella mollica. Fate riscaldare in una padella l'olio extravergine d'oliva e friggete gli spiedini girandoli di tanto in tanto per consentire la cottura su tutti i lati.Portate in tavola con un semplice contorno .
Vedrete è strepitoso!

19 commenti:

mike ha detto...

mamma che bontà..ciao giusy sono stata super impegnata con il corso e tra serate trascorse al gambero a lavorare e sfinitezza totale non ho avuto neanche il tempo di accendere il pc..cmq tutto procede bene e stare in quelle cucine mi paice un sacco,certo al momento stiamo facendo proprio le bASI..però tutto qst è interessantissimo..bacione

Anicestellato... ha detto...

Sembra gustosissimo, da lunedì mi sono promessa di iniziare la dieta ma metto da parte e le proverò nei prossimi mesi, brava

caravaggio ha detto...

bonu iniziu di settimanedda

panettona ha detto...

ciao!!!
dici a me di essere brava e tu???!!!
complimenti anche a te, ho visto i cannoli, li adoro, la prox volta che li faccio potrei provare a far i tuoi!!!
a presto!

Mirtilla ha detto...

eccomi a ricambiare con piacere la tua visita ;D
favoloso questo spiedino,un'idea davvero originale ;D
mirtilla

giusy ha detto...

@ Mike,nonostante lo stress mi pare di capire che ti stai appassionado, sono contenta che hai superato le prime perplessità.
bacio ciao.

@ anicestellato, come ti capisco!
io la dieta l'ho già iniziata!
ciao.

giusy ha detto...

@ ciao marcella settimana buona
anche a te!

@ panettona grazie dei complimenti,
ma tu il tuo blog dovevi chiamarlo
"cose di in altro pianeta"!
sei troppo brava!
bacio ciao.

@ ciao mirtilla tornerò presto!

Lo ha detto...

ciao Giusy...che bello qui da te!!! il tuo racconto sugli odori mi ha incantato...sono affascinanti gli odori e ciò ch e ci risvegliano in testa...anche gli speidini sono affascinanti! ;) grazie per la tua visita a presto!

Lo ha detto...

p.s. Gennaro è splendido

giusy ha detto...

@ IO, ti ringrazio di avere apprezzato il testo che accompagna la mia ricetta sono flash della mia memoria che mi sono molti cari! grazie.
si gennaro è bellissimo è un cane speciale.

@ciao mirtilla tornerò a trovarti
spero anche tu.

Mestolo & Paiolo ha detto...

Questo spiedino è stupendo, e son sicuro anche buonissimo. Grazie Giusy, a presto.

Lalla ha detto...

ciao giusy
ho letto il commento che mi hai lasciato sul mio blog
e sono venuta a farti visita... il tuo blog è uno spettacolo complimentoni!!!
un bacione lalla

lenny ha detto...

Delizioso e creativo, per non parlare delgi odori che racchiude: complimenti.
Ciao

Simo ha detto...

Che bontà goduriosa....i fritti mi piacciono tantissimo, ma per ovvie ragioni sono un pò restia a farli..mi riempio virtualmente la panciotta guardando questa meraviglia!!!
Molto bello il tuo blog, tornerò a trovarti! Ciao
Simo

giusy ha detto...

@ mestolo&paiolo
@ lalla
@ lenny
@ simo
dopo una giornata da incubo
mi sto rilassando un pò sul mio blog e nel ricevere le vostre
inaspettate visite sono molto
contenta! ciò mi riempe di gioia
vi sento tutti amici. grazie!
ciao baci baci

paola ha detto...

Ciao Giusy, che bello e sicuramente buono questo spidino fritto. Lo proverò al più presto.
Posso farti una domanda?
I peperoni con la mollica e l'aceto sono una ricetta siciliana? Mi potresti dare qualche dritta?
Ciao paola

giusy ha detto...

@ Paola,
Noohh!!! non posso credere che nessuno ti abbia suggerito di chiedermi questa ricetta! è pazzesco, i peperoni con la mollica sono la mia "arma segreta". I miei figli e mio marito, mi hanno detto di dirti che sei fantastica, sperano che ora che li hai chiesti tu Io li cucini.
Avrebbero voluto che pubblicassi come prima questa ricetta
ma mi sono rifiutata perchè
sono contraria a cucinare i prodotti "Fuori stagione".
Fra poco però, sarà il periodo giusto e te li dedicherò!
ciao, baci.

paola ha detto...

Grazie Giusy!! Li aspetto con impazienza.
Anche a me non piace usare prodotti fuori stagione. Cerco sempre di comprare alimenti km 0, o bio.
Ma per i peperoni, di cui vado matta, a volte faccio uno strappo!!
Ciao paola

FairySkull ha detto...

Delizioso !! Ciao Lisa
http://ricettedafairyskull.myblog.it/